Novità e tendenze abiti da sposa 2018

Novità e tendenze abiti da sposa 2018

Vestiti da sposa 2018 da Barcellona a Milano, Roma e Catania.

Articolo scritto da Barbara Sabatino

Quanto costa un abito da sposa?


Sì, sarà pura vanità. Ma stavolta ci sposiamo e siamo giustificate se ci consumiamo i polpastrelli sfogliando cataloghi o perdiamo la vista scorrendo i migliori abiti da sposa nelle gallery delle maisons. Anzi, noi qui vi vorremmo far riposare, facendo un sunto generale e dandovi una mano a scoprire quale potrebbe incontrare i vostri gusti.

Durante la Bridal Fashion Week, la più importante sfilata dedicata d’Europa che si è tenuta ad Aprile a Barcellona, è stata presentata la collezione di abiti da sposa 2018. Presenti moltissimi marchi: Pronovias, RosaClarà, Galia Lahav. Se siete fedeli lettori di Oggisposa.it, vi ricorderete che nel 2017 scrivevamo di quanto fosse protagonista il bianco, tuttalpiù declinato nella variante avorio, rosa, champagne. C’era una fortissima attenzione sulla gonna, voluminosa, con o senza balze, modelli a sirena in pizzo, trame floreali ton sur ton.

Per l’anno a venire invece le parole d’ordine sono: più contemporaneità e meno tradizione. Chi l’ha detto che ci dobbiamo sposare per forza in gonna o di bianco vestite?? (Qualche raffinatissimo esempio di vestiti con pantalone ve lo mostrerò più avanti). Gli abiti da sposa classici non tramontano mai, lo sappiamo, ma oggi è molto apprezzato anche lo stile punk-rock , alternativo ed eccentrico. Basti guardare le soluzioni di Vera Wang per la sposa moderna. Petali 3D, fiocchi e stampe pittoresche possono sostituire il tulle principesco. In occasione di Roma Sposa, la fiera in cui hanno esposto anche (work in progress), Milano Sposi (work in progress) e allla fiera di Catania Wedding and Living - Salone del Matrimonio e della Casa (work in progress), hanno dominato la scena scolli profondi, spacchi, volant, motivi iperdecorati. La fortuna piuttosto recente dell’effetto tattoo che permette al ricamo stesso di scomparire sul corpo della donna, prosegue indiscussa.

Già nelle collezioni del 2016 il pizzo macramè e lo chantilly valorizzavano il collo, la schiena e decolleté e diventavano un tutt’uno con la pelle. In quell’anno gli stilisti proponevano abiti da sposa con gonne voluminose a balze o con gigantesche ruches ed effetti tridimensionali. Dalle sfilate di Barcellona ci arrivano invece abiti da sposa con pantalone, presenti in collezioni di molte prestigiose maisons e il nuovo trend dell’abito spezzato caratterizzato da capospalla semplice in pizzo e gonna a vita alta in chiffon, tulle o organza. Novità dal tocco fresco e moderno.

Ritorna la manica, lunga o bombata, finemente decorata e realizzata in tessuti leggeri e impalpabili. Il motivo di questo ritorno negli abiti da sposa 2018 è presto detto. Siamo tutti un po' stufi di assistere a matrimoni celebrati con 40 gradi all’ombra nei mesi più caldi. Sono sempre di più le spose stesse a scegliere di sposarsi d’autunno o d’inverno!

Infine non saranno deluse le amanti del boho chic o dello shabby chic che due anni si fa si affermava con la sua atmosfera vintage.
Il “low profile” era stato diffuso a dir la verità nel 2015, quando tutte le griffes più famose del settore bocciarono le gonne barocche da fiaba- sostenute da ottocentesche crinoline (gabbie rigide )- e adottarono leggerissime, impalpabili allusioni al volume realizzate con strati di tulle, non pieghe sovrabbondanti, ma appena accennati con organza trasparente.
Le fans delle cose semplici , come vi dicevo, sono accontentate nelle proposte a venire con modelli carichi di colori, perline, stampe floreali che un po' attingono agli hippie degli anni ‘70. Sono abiti sposa bucolici, impreziositi da applicazioni che ornano lo strascico o il velo.

Migliori stilisti abiti da sposa

Nella pagina dedicata ai migliori stilisti abiti da sposa troverete le galleries della collezione sposa 2018 ordinata per stilisti. D'ora in poi, se vi descriviamo qualche vestito (che siano abiti da sposa corti o abiti da sposa con spacco o colorati) e se nominiano un designer, potrete trovarne facilmente degli esempi nelle foto che abbiamo scelto. Già perchè, una volta fatto il quadro generale dei trends che hanno contraddistinto i bridal looks del 2018, come vi avevamo promesso, vi facciamo riposare. Vi diamo qualche suggerimento in più su quelli che potrebbero incontrare i vostri gusti. Prima però..dovrete decidere: che sposa siete?

Abiti da sposa per la sposa classica

Elegante, sofisticata, riservata e fuori dal tempo. Non ami strafare, e consideri la semplicità il modo migliore di presentarsi agli altri. Tra le manifatture degli abiti da sposa ti consiglio quelli con taglio redingote, a sottoveste o a sirena con scollo rotondo, quadrato, a cuore o a barchetta. Alcuni si ispirano allo stile vittoriano, hanno un lungo strascico, mettono in risalto il punto vita.

Guardate alla collezione Fiorinda e a quella Haute couture 2018 di Pignatelli. Questo sarto è più conosciuto per gli abiti da uomo (ha disegnato le divise di rappresentanza di Juventus, Roma, Nazionale Italiana), ma ha collaborato con case cinematografiche dimostrandosi egualmente all'altezza per gli abiti da sposa femminili. La modella Eva Riccobono durante la sfilata di presentazione del 2018 ne ha indossati alcuni. Sono meravigliosi. Pignatelli non si piega alla commercialità dell'effetto tattoo ma preferisce trasparenze chic sul corpetto, giochi di luce con il tessuto duchesse, materiale molto lucente che sagoma la figura femminile. Non possono mancare per la sposa classica le gonne di tulle ampie e morbide, usate anche da Radiosa Atelier (Giellefashion), come nuvole soffici sia nelle versioni ballgawn (il tipico vestito da ballo della principessa) che a conclusione della silhoutte a sirena.

Vi consiglio anche gli abiti da sposa della collezione Forever di Claraluna, o della collezione Emozione di Anna Ceruti.

Abiti da sposa per la sposa romantica

Sei una persona sognatrice, sentimentale, per cui l’amore è una componente fondamentale della propria vita. Tendi all’ideale e l’immaginazione ti porta a veder il tuo matrimonio come un piccolo film. Ad aiutarti a sentirti protagonista con classe potrebbe esserci la versatile maison Pronovias. La griffe di Barcellona presenta per l’anno nuovo molti abiti da sposa effetto tattoo. Ad esempio Il modello Raen e il modello Dracma (romanticissimo). Il primo in tulle cristallo con ricami e strass applicati e scollatura B-side, altro elemento frequente nella Bridal fashion 2018. Il secondo, che ha spopolato, gonna confezionata in crêpe e tulle con strascico, ha corpetto in pizzo e guipure con scollatura sia nella parte anteriore che dietro la schiena proprio in effetto tattoo.

Questo stratagemma dell’intravedere la pelle nuda è adottato anche da Maggie Sottero nel modello Sonja per esempio. Ma la Sottero dedica molto spazio nella collezione 2018 alle spose romantiche. Basti guardare il modello Mckenzie, particolarissimo in merletto allover, foderato in maglia inessa e bottoni in evidenza a chiudere la cerniera sul dorso.

Una linea dalle linee altrettanto romantiche è quella degli abiti da sposa Marchesa 2018, che mescola stile minimale ed originalità. Ci sono vestiti trapezoidali o che spezzano la silhouette in vita con nastrini neri, altri con corpetto a cuore strapless e con ricami applicati a forma di petali.

Abiti da sposa per la sposa moderna

Essere moderne oggigiorno non significa per forza avere vent’anni, ma avere una visione aperta del mondo, sentirti forte delle tue esperienze, sicura delle tue scelte. Non insegui la tradizione, puoi fare tranquillamente a meno dei clichés che riguardano il matrimonio e anzi , cerchi la novità. Magari hai preferito un rito civile, o sei già al secondo o -perché no?- terzo matrimonio.

Gran parte degli stilisti contemporanei hanno compreso il cambiamento in atto ed arricchito le proprie collezioni 2018 con le caratteristiche più ricercate da questa categoria di clienti: un abito sposa con spacco o colorato o abiti da sposa corti, adattabili a tutte le taglie e meno fiabeggianti.

Un esempio italiano immancabile è Fabio Gritti, che declina gli abiti da sposa in modalità dual, cioè con gonne componibili che permettono ad un abito lungo di farsi corto, come nel modello Florida in tulle e corpino di pizzo macramè; o nel modello Tennessee con pieghe di organza a creare volume e scollatura effetto tattoo.

L’atelier Emè (prima si chiamava Aimeè ed è stato incorporato recentemente a Calzedonia) ha soluzioni molto giovani e audaci come il modello Calipso corto davanti, in organza di seta con stampa denim drappeggiata e l’orientaleggiante Gabry, un vero e proprio kimono con delicati ramages di ciliegi in fiore in degradè. Il punto vita in entrambi è sottolineato con cinture in pelle o in duchesse.

Rosaclarà riesce a giocare sia con il romantico del modello Penelope, che con la raffinatezza moderna della collezione Cocktail ed Elegance 2018, apprezzabile più da un’over 30/40 che dalle giovanissime. Gli abiti da sposa sono lunghi a sirena in pizzo o piquè ricamato di strass, scolli a V o a barchetta e spaziano dal colore blu marino al rosso, verde, argento. Perfetti per delle seconde nozze o per un rito civile. Altri stilisti consigliati: Pronovias (ce ne sono di meravigliosi colorati che abbiamo inseriti nella gallery di oggisposa) e Zuhair Murad, di cui vi parlerò anche in seguito.

Abiti da sposa per la sposa glamour

La parola glamour all'origine ha a che fare con l'incantesimo, la magia. Non un fascino qualsiasi, una seduzione vera e propria. Troppo facile identificarlo con la sposa alla moda. La sposa glamour piuttosto la moda la crea. Calamita l'attenzione. Bisogna anche essere capaci di esserlo, indossando con disinvoltura abiti da sposa audaci che attirano inevitabilmente sguardi. Per voi, non può non esser fonte d'ispirazione Vera Wang. L'eccentrica stilista dalle origini cinesi non a caso ha dichiarato su Vogue (rivista a cui ha collaborato per 16 anni) di voler offrire con la collezione 2018 "un punto di vista differente" e di "sentirsi frustrata da ciò che tutti pensano essere tipicamente romantico".

Sfogliando la sua gallery troverete vestiti dalla forma destrutturata, focus sulle asimmetrie e sulle maniche spesso lunghe con spalle scoperte. Sono tanti gli abiti da sposa in peplum o spezzati, per esempio gonna con spacco e giacca con una sola manica in tulle, oppure blazer in seta con baschina e lunga gonna a colonna; cappe da utilizzare durante i periodi più freddi. Agatha è il modello di punta dell’intera linea bridal della designer: si tratta di un vestito in seta e chiffon, con ruches sul top e nastri neri a contrasto.

Guardate anche ad Eliee Saab, alla collezione haute Couture 2018 piuttosto che alla collezione sposa 2018. Lo stilista ha detto di aver preso spunto da Games of Thrones. Infatti qui non troveremo abiti da sposa corti ma dritti a colonna incrociati sul davanti come da tradizione per le eroine medievali .Creazioni in velluto, seta, tulle e pizzo, sui quali sono stati inseriti decori dorati e in platino, piume e lustrini. Colori fuori dall'ordinario: oro, rosso rubino, verde smeraldo. Non sono abiti da sposa economici, perchè la nuova collezione parte dai 7000 dollari, e il brand è molto famoso tra le star (Celine Dion, Halle Barry, Rania di Giordania).

Vi consiglio ancora lo stilista Zuhair Murad, libanese anche lui come Saab. I suoi capolavori sartoriali sono noti in tutto il mondo. La collezione sposa e couture 2018 sono ricche di abiti da sposa originali, di cui molti in pantalone. Nel modello Dona, l'eleganza si unisce all'audacia delle basi semitrasparenti che scorrono dal corpetto alle gambe, a sigaretta o a zampa. Nel Look 23 la jumpsuite ha dei cristalli sulle gambe e una mantella che si chiude in un collo di piume. Il look 06 è un tre pezzi: corpetto nero ricamato con applique floreali, pantaloni di crepe bianchi a zampa e giacca bianca a motivi neri. Effetto Tattoo, decorazioni astratte, floreali, a foglie.

Ultimo stilista suggerito ,se volete essere originali ma non troppo stravaganti: Galia Lahav, che nella collezione sposa 2018 ha omaggiato l'Epoca Vittoriana inglese e la Belle Époque francese con sexy bustier steccati, code lunghe e pizzo protagonista.

Abiti da sposa per un matrimonio in campagna

Avete preso la decisione di festeggiare il vostro matrimonio all’aperto, in una tenuta lontana dal caos urbano, in mezzo al verde e alla natura. La tendenza country chic è semplice, spesso un po’ retro. Gli abiti da sposa possono assumere diverse sfumature, alcune più bon ton, altre più sbarazzine. I colori sonno cipria, avorio, champagne. Il contesto primaverile darà via libera alle motivazioni floreali. Se siete voi stesse un po' bohémien e amate mixare l’eleganza ai materiali poveri, il vostro stile è addirittura boho chic. E allora gli abiti da sposa riprenderanno la naturalità del periodo hippie, non disdegneranno l’hand made (per esempio un inserto in uncinetto).

Nella collezione The great beauty di Acquachiara, il modello Alfie ha una gonna a sirena in macramè di cotone (che sembra proprio un motivo all’uncinetto), con vita alta e cintura in jais. Il corpino è una camicia in organza con manica a sbuffo e polsini alti. Il modello Chocolat è color avorio in Mikado. Lo scollo è omerale, ma la particolarità è il ricamo sul bustino di fiori in Swarovski e pietre in porcellana. Closer è invece un abito da sposa in taffetas rigato: rosa chiarissimo, sabbia, panna. La gonna in pieghe piatte risale con un corpino steccato. Da un fiocco sottoseno parte un piccolo reggiseno in macramé di cotone. Bellissime soluzioni per la sposa country-chic.

Vi suggerisco anche gli abiti da sposa de Le spose di Giò. Nella gallery trovate il 17-01 in shantung impreziosito da un ricamo a perline o il 17-02 in chiffon a vita bassa, gonna a pannelli e maniche lunghe a sbuffo. Il 17-06 è un modello a sirena con sopragonna staccabile. Gran parte dei suoi vestiti sono plissettati, cadono morbidamente, un po' ingenui e naturali come una sposa boho chic vorrebbe.

Abiti da sposa per un matrimonio al mare

Basta con le formalità del matrimonio classico, vogliamo essere e dare massima libertà di espressione a chiunque, sposi ed invitati. Vi consiglieranno di tutto di più per gli abiti da sposa da indossare per un matrimonio al mare, ma la verità è che non esiste affatto un must al riguardo.

Sbizzarriamoci con i colori. Ispiriamoci al cielo, al mare, o alla natura circostante, scegliendo colori quali il verde acqua o il blue tiffany o un qualunque tono pastello: glicine, violetto, corallo, pesca, salmone, paglino. La collezione da cerimonia Pronovias in quanto a scale cromatiche ci viene sempre in aiuto in tal senso. Niente decolletes dal tacco estenuante, una calzatura gioiello o una comoda infradito abbinata andranno benissimo. O le scarpe - perché no? - potremmo proprio scordarcele e camminare a piedi nudi.

Una sola cosa mi sento assolutamente di suggerirvi: scegliete un abito corto! Lo strascico o la lunghezza non è indicata sulla sabbia perché appesantirebbe molto il vostro abito e rovinerebbe i tessuti. Avete l’imbarazzo della scelta perché tutte le maisons propongono abiti sposa corti, da Fabio Gritti ad Antonio Riva. I tessuti più saranno leggeri, più vi impediranno in un giorno così importante di ..sudare!

Abiti da sposa economici

Il prezzo medio degli abiti da sposa si aggira intorno ai 2500 euro, anche se il range è così ampio che per i più griffati si toccano vette di 8000/10000 euro. In Italia, a differenza del Regno Unito per esempio, la cerimonia del matrimonio ha un’ importanza tale che tutti sono disposti a fare qualche sacrificio per avere il meglio e spesso, diciamolo, è la madre stessa dello sposo ad offrirsi di pagarlo (tradizione tutta italiana). Ma c’è chi proprio non vuole dilapidare, per scelta personale, il capitale di una vita per sposarsi. Se cercate abiti da sposa economici, state tranquille che il modo di risparmiare c’è.

Tre dritte fondamentali: 1) abbandonate possibilmente il bianco; 2) non chiedete mai la collezione sposa, ma sempre la cosiddetta “collezione cerimonia” pensata a dir la verità per le invitate, ma con soluzioni meravigliose anche per spose da rito civile o in cerca di abiti da sposa economici; 3) spulciate tra le collezioni di due o tre anni prima. Vi si aprirà un mondo. Pronovias ha in promozione abiti da cerimonia tra i 600 e gli 800 euro. E poi ci sono gli outlet nelle più grandi città. Gli stessi ateliers hanno punti vendita con campionari a prezzo scontato , vedi atelier emè e pignatelli che hanno il loro proprio outlet.

Infine, avete mai preso in considerazione l'eventualità di noleggiare uno dei tanti abiti da sposa messi a disposizione dalle boutiques? Il costo parte dai 400 euro, ma fate attenzione: per risparmiare potreste finire a spendere tanto per un giorno quanto per l'acquisto di un abito scontato che vi rimarrebbe tutta la vita.