Come scegliere il vino e quante bottiglie sono necessarie per il ricevimento matrimonio

Come scegliere il vino e quante bottiglie sono necessarie per il ricevimento matrimonio

3 Consigli su come scegliere il vino per il matrimonio

E’ arrivato il momento di sposarti e hai già scelto la location matrimonio dei tuoi sogni? Bene, i primi passi su come organizzare il matrimonio sono stati compiuti. Lasciati guidare ora dai nostri consigli su come organizzare un aperitivo matrimonio e un rinfresco matrimonio perfetti.  

Quando si sceglie il menu per il nostro giorno più bello, spesso ci si focalizza su piatti, pietanze, prodotti gastronomici lasciando da parte le bevande e i vini. Ebbene, proprio il vino potrebbe esaltare il valore della tua festa diventando la ciliegina sulla torta in un banchetto nuziale dove ogni dettaglio ha il suo valore. E bere bene, oltre che mangiare bene, è uno di questi.

Ma se sono astemia o solitamente bevo un bicchiere a cena, come faccio a scegliere il vino che si adatta meglio al menu scelto per il rinfresco matrimonio? Non ti preoccupare, siamo qui per venire in tuo aiuto.

Ecco i nostri 3 consigli da mettere in pratica quando ti troverai a tu per tu con il ristoratore, il responsabile del catering, il gestore della villa o il wedding planner che si occupa del tuo grande evento.

Appurato che non sei una grande esperta di vino, questo non vuol dire che il tuo aperitivo matrimonio debba avere dei vini di bassa qualità o non all’altezza di tutte le altre scelte riguardanti il tuo giorno più bello.

Una delle tue armi segrete potrebbe essere proprio il tuo futuro sposo. Hai mai pensato, infatti, a coinvolgerlo nel vivo dell’organizzazione affidando a lui la parte relativa a come scegliere il vino? Di solito gli uomini sono più propensi a bere in compagnia e, quindi, a saper gustare dell’ottimo vino e magari hai anche la fortuna di avere un compagno sommelier.

vino per matrimonio

Se nessuna di queste coincidenze corrisponde a verità, allora non devi far altro che affidarti a Tannico, il sito con la migliore selezione di vini italiani ad un prezzo scontato: 50.00 bottiglie, 7.500 etichette valutate accuratamente da un team di sommelier che degusta ogni bottiglia per garantirti sempre vini eccezionali.

Segui i i nostri 3 consigli su come scegliere il vino per il tuo rinfresco matrimonio e brinda insieme ai tuoi invitati a un futuro ricco di amore e di felicità.

1) Come scegliere il vino: budget e numero invitati.

Ogni scelta in un matrimonio dipende (ahimé), dall’idea di spesa che abbiamo pensato di stanziare. Una volta considerato il numero di invitati (i reali partecipanti, non i meri invitati), siamo pronti a capire di quante bottiglie abbiamo bisogno per rendere il tuo rinfresco matrimonio frizzante, fermo o  tannico.

Sei amante della scienza perfetta? L’abate Guglielmo da Ratisbona, matematico e viaggiatore del Cinquecento, ha individuato nella costante 0,46511627906977 il numero che, moltiplicato per il numero degli invitati, calcola il numero di bottiglie occorrenti. Siamo amanti delle proporzioni? Lo stesso risultato si ottiene anche dividendo il numero degli ospiti per il coefficiente fisso 2,15. Sei un persona che con i numeri ci fa poco? Ti basti sapere che per il rinfresco matrimonio va considerata una mezza bottiglia a testa.

Ma i calcoli non finisco qui. Teniamo presente che da una bottiglia di spumante per l’aperitivo matrimonio si devono ricavare almeno 12 flute ed altrettanti calici da una bottiglia di vino se questo viene cambiato ad ogni pietanza, altrimenti almeno 6/7 calici (ovvero 3 bicchieri a persona che corrispondono alla famosa mezza bottiglia di cui parlavamo prima).

2) Come scegliere il vino: stagionalità e mode

Il tuo rinfresco matrimonio è in estate e all’aperto? Nei matrimoni all’aperto e nelle giornate calde, le persone di solito bevono più vino bianco e, naturalmente, vini spumanti, entrambi più rinfrescanti. In questo caso va considerato un mix di circa il 50% di vino bianco/spumante e restante vino rosso. In alternativa, puoi valutare l’idea, sempre più di moda, di un vino rosato servito fresco in abbinamento a  piatti a base di pesce o frutti di mare.

Il tuo rinfresco matrimonio è in primavera, autunno o in inverno? Nei matrimoni che si svolgono al chiuso e che godono di clima mite o fresco, le persone tendono a bere più vino rosso. In questo caso va considerato un mix di circa il 50% di vino rosso e restante vino bianco e  spumanti/prosecchi/champagne.

3) Come scegliere il vino: gli abbinamenti

Come Scegliere un vino o diversi vini che si abbinino in modo ottimale al menu matrimonio non è semplice se normalmente non si beve a tavola e se non si è dei sommelier di professione.

Ovviamente il menu influenzerà enormemente la scelta dei vini. Attenzione però a non prendere decisioni dettate solo da gusti personali, ricordiamoci sempre che nella nostra idea di organizzare un rinfresco matrimonio memorabile, dobbiamo far star bene anche i nostri ospiti. Con Tannico hai a disposizione l’enoteca più grande d’Italia con oltre 7500 etichette disponibili.

Vini per l'aperitivo matrimonio.

aperitivo matrimonio

Che il rinfresco matrimonio abbia inizio! Ad accogliere gli ospiti, sempre più spesso si organizzano grandi aperitivi con isole culinarie a tema. In abbinamento, oltre ai classici cocktail alcolici ed analcolici, possiamo proporre calici di vino fermo, fresco, fruttato o delle bollicine di Prosecco, Franciacorta, Muller Thurgau.

Considerato che durante l’aperitivo matrimonio generalmente si servono prima i vini più leggeri, (a più bassa gradazione alcolica) e poi quelli più robusti, con il buffet si preferiscono vini bianchi o prosecchi, sempre adatti per dare il benvenuto. Altrimenti, se si serve il tipico tagliere di affettati misti all'italiana si può prendere in considerazione anche un vino rosso giovane e fresco come un Lambrusco fruttato. Il tuo aperitivo matrimonio consiste in salumi e formaggi? Pensa allora di poter abbinare oltre ai classici bianchi più morbidi come Sauvignon, Chardonnay, Traminer, anche vini rossi più decisi come il Chianti.

Vino bianco per il pesce e vino rosso per la carne? Sfatiamo un mito.

vino ricevimento matrimonio

Per quanto riguarda, invece, le portate principali, il pesce generalmente richiede vini bianchi strutturati come i vini sardi online su Tannico. In alternativa, Ribolla Gialla, Pinot Grigio, Gewurztraminer. Per i piatti di carni succose, puoi scegliere tra i vini rossi toscani di Tannico, oppure vini astringenti come Primitivo o Aglianico. Carni più secche si abbinano bene a vini rosè o a rossi freschi. Ma siamo sicuri che Vino bianco per il pesce e vino rosso per la carne sia una regola ferrea del rinfresco matrimonio? In verità no. Un rosso robusto potrebbe accompagnare bene anche un pesce (dipende sempre dal tipo di rosso e dal tipo di cottura del pesce) o dei crostacei.

Champagne o Vino dolce per il buffet dei dolci.

aperitivo matrimonio


E per il dolce, qual è il vino consigliato? Su questo esistono varie correnti di pensiero. Di norma il dolce si accompagna sempre con un vino dolce, come, per esempio uno Spumante d’Asti. È bene però proporre anche l'alternativa, quindi un Prosecco o un Brut non eccessivamente secco o uno Champagne per aggiungere un tocco di classe e raffinatezza al tuo rinfresco matrimonio.

A ogni portata il suo vino. Abbinamenti classici o contrasti creativi per il tuo rinfresco matrimonio?

Un altro criterio con cui scegliere gli abbinamenti per il tuo rinfresco matrimonio è legato ai concetti di similitudine e contrasto.

Ricorda, però, questa alternativa è consigliabile quando puoi contare su una consulenza professionale di un sommelier o se sei un’esperta di vino e...di azzardi!

Nell’abbinamento classico, normalmente si cerca la concordanza tra vino e piatto. Per questo motivo, la corposità del vino dovrà andare di pari passo (o addirittura essere leggermente inferiore) alla consistenza del piatto in modo da non sovrastare le caratteristiche organolettiche del cibo. Al contrario, il principio del contrasto si basa sulla contrapposizione tra vino e piatto.

Andando sul pratico: scegliere vini acidi per “sgrassare” per esempio una portata con foie gras o con i formaggi. Optare per vini tannici per “asciugare” pietanze succulente come carni alla griglia; oppure utilizzare vini con poca acidità per contrastare la tendenza acida di certe portate abbinate alla frutta o agrodolci.

Le materie prime contano. Come scegliere vini del territorio per menu tipici.

Scegliere vini del territorio per menu tipici sta diventando sempre più diffusa. Anche quando si opta per menu matrimonio biologici. Hai mai assaggiato per esempio vini biodinamici? Potrebbero essere una buona idea per dare quel tocco green in più al tuo rinfresco matrimonio.

In un certo modo la concordanza tra cibo e vino è molto utilizzata anche quando si sceglie un aperitivo matrimonio a tema local o un rinfresco matrimonio con prodotti regionali a km 0. In questo caso, si cerca di proporre dall’aperitivo al dolce, una coerenza di gusto (e di olfatto) dall’inizio alla fine del ricevimento matrimonio.

Da qualche anno è molto di moda, delineare un tema matrimonio specifico. Non ti viene in mente niente?  Puoi lasciarti ispirare dalla location scelta per creare un percorso di degustazione enogastronomica regionale o magari da un viaggio che ti è rimasto particolarmente nel cuore e il cui ricordo sensoriale vuoi condividere con tutti i tuoi ospiti.

Hai le idee più chiare? Scegli Tannico per il tuo rinfresco matrimonio, a tua disposizione 1.450 cantine: dalle più famose a quelle introvabili e di nicchia. Sei un’appassionata di vino o lo è il tuo futuro sposo? Allora fai del vino il protagonista assoluto delle tue nozze creando allestimenti creativi, tableau divertenti, bomboniere alternative.

come scegliere vino per aperitivo matrimonio

come scegliere vino per aperitivo matrimonio

come scegliere vino per rinfresco matrimonio

come scegliere vino per rinfresco matrimonio

il vino come tema matrimonio

il vino come tema matrimonio

vino per rinfresco matrimonio

vino per rinfresco matrimonio