Matrimonio Glamour Baroque

Matrimonio Glamour Baroque

Matrimonio Baroque, la nuova tendenza glamour

Articolo scritto da Martina Baratta

Il termine barocco è da sempre sinonimo di opulenza, sfarzo e abbondanza: oggi, quando parliamo di matrimonio barocco, intendiamo per lo più uno stile glam e lussuoso, definito da elementi sorprendenti studiati appositamente per lasciare gli ospiti a bocca aperta. 

Fate attenzione però a dosare nel modo giusto gli ingredienti: il rischio di esagerare e scadere nel trash è alto, mentre la linea guida da seguire riguarda l'esaltazione di linee semplici, moderne, da accostare a dettagli importanti e sofisticati.

Ma da dove nasce l'idea del matrimonio barocco? 

Si tratta di una tendenza piuttosto recente, nata oltreoceano e diffusasi soprattutto tra i vip, abituati a celebrare nozze da sogno in location esclusive e talvolta inaccessibili. In Italia questa tendenza ha trovato terreno fertile e si è radicata presto, forte del desiderio di molte spose di emulare i loro personaggi famosi preferiti e vivere una giornata da sogno, senza badare a spese.

Le ville eleganti e circondate dal verde restano i setting indicati per un matrimonio baroque, anche perché sfruttabili sia d'estate che d'inverno. Più una villa è antica più risulterà soddisfacente allestire il ricevimento all'ombra di finestre ad arco, ampie volte portanti ed eleganti trompe l'oeil; inoltre, nel caso in cui vogliate alzare l'asticella dell'originalità potete richiedere agli invitati un dress code, magari a tema vittoriano, così la sposa potrà indossare un abito tutto balze e sbuffi e vivere per un giorno l'esperienza della vita di corte. 

In caso di matrimonio invernale è preferibile che nella sala dove si svolge il ricevimento ci sia un camino, consigliato sia per regalare atmosfera che per riscaldare gli ospiti; ancora meglio se si ha a disposizione anche il giardino d'inverno, in modo da non dover rinunciare al contatto con la natura. 

Se vi sposate nella bella stagione, invece, un grande giardino esterno è la location ideale in cui allestire gazebi, modulabili a seconda del numero degli ospiti o in caso di imprevisti meteorologici; fortunatamente il nuovo stile barocco è versatile e si allinea con facilità a ogni tipo di arredamento.

La tavola diventa il luogo chiave del ricevimento e per questo dovrà presentare una mise en place impeccabile: le tovaglie saranno di stoffe pregiate, con decorazioni damascate o rifiniture dorate, mentre le posate in argento o placcate oro, abbinate a piatti di porcellana decorata. Come centrotavola i fiori occuperanno sempre un posto centrale, accompagnati da candelabri in oro e argento e importanti vasi di cristallo.

I colori più adatti per un matrimonio barocco sono il bianco avorio, da accostare al rosa pesca spruzzato di glitter; immancabile l'oro, da abbinare a tonalità in contrasto e dark come il legno o addirittura il nero (da evitare però nel caso di cerimonia in chiesa). 

Anche i fiori seguiranno la stessa direttiva cromatica, raccolti in scenografiche composizioni a cascata per decorare sala e altare: gli addobbi floreali devono essere presenti in ogni momento della cerimonia e del ricevimento, ovviamente in gran quantità sia sulla tavola che nei vari angoli della sala. 

Il color oro resta protagonista anche nelle decorazioni interne, esterne e nel tableau mariage, che può diventare un elemento originale se al posto della classica lavagna sceglierete un grande specchio dalla cornice massiccia e dorata, sulla quale scrivere i nomi dei tavoli.

Last but not least, l'abito: per la sposa sarà moderno, bianco o color champagne con richiami dorati, accompagnato da acconciature sofisticate, make up glitter e gioielli; per lo sposo, invece, via libera a elementi bizzarri ma perfettamente in linea con il contesto barocco, come ad esempio il cilindro.